News

PUBBLICAZIONE GRADUATORIA

GRADUATORIA AMMESSI AL MASTER 2020/21

Con il presente avviso si comunica che con decreto rettorale n. 1306 del 25 marzo 2021 sono stati approvati gli atti relativi alla graduatoria degli ammessi al Master. Per accedere alla modulistica e agli atti collegarsi al seguente link.

Nel rispetto delle misure di restrizione relative alla mobilità delle persone e allo svolgimento di ogni attività in presenza, per l’iscrizione al corso gli aventi diritto dovranno seguire perentoriamente le modalità straordinarie di invio della documentazione, di seguito specificate:
Entro e non oltre il termine del giorno 7 APRILE 2021, ore 12:00, a pena di decadenza dal diritto all’iscrizione, i vincitori devono inviare i documenti sotto elencati (scannerizzati e convertiti in un unico file in formato .pdf) ESCLUSIVAMENTE A MEZZO POSTA ELETTRONICA ad uno solo dei seguenti indirizzi istituzionali specializzazioni.master@unina.it o specializzazioni.master@pec.unina.it:

  • domanda di iscrizione su apposito modulo allegato al presente avviso e copia fronte/retro di un proprio documento di identità in corso di validità debitamente firmati;
  • attestazione comprovante l’avvenuto pagamento della rata di iscrizione (comprensiva dell’imposta di bollo da € 16,00 assolto in modo virtuale) e della tassa regionale per il diritto allo studio universitario (1);
  • per i cittadini non comunitari residenti all’estero: il possesso del visto nazionale di lungo soggiorno rilasciato dalla Rappresentanza diplomatico – consolare competente sarà necessario all’eventuale ripresa delle attività in presenza.

L’OGGETTO DEL MESSAGGIO DI POSTA ELETTRONICA: ″Domanda di iscrizione al corso di Master in Drammaturgia e Cinematografia – a.a. 2020/2021”.

SCARICA AVVISO

RINVIO PUBBLICAZIONE GRADUATORIA

Si comunica che la graduatoria finale del concorso per l’ammissione al nuovo ciclo del Master di II livello in Drammaturgia e Cinematografia sarà pubblicata entro il giorno 26 marzo 2021. Il relativo avviso sarà affisso mediante pubblicazione informatica all’Albo Ufficiale di Ateneo, nonché divulgato sul sito WEB di Ateneo www.unina.it. Sarà data comunicazione anche sul sito del master nella sezione news e sui canali social. Al seguente link è possibile scaricare copia del presente avviso affisso all’Albo ufficiale di Ateneo.

 

 

XX edizione del Premio Massimo Troisi, pubblicato il bando del concorso

 

Continua la sinergia tra il Master di II livello in Drammaturgia e cinematografia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, coordinato da Pasquale Sabbatino, e il Premio Massimo Troisi – Comune di San Giorgio a Cremano. È fissato, infatti, per l’11 dicembre 2020 il termine ultimo per presentare la propria candidatura di partecipazione alla sezione del Premio riservata al “Migliore testo teatrale, sceneggiatura cinematografica e scrittura seriale di fiction televisive”. La giuria tecnica di tale sezione è presieduta, nello specifico, da Pasquale Sabbatino e composta da cinque docenti del Comitato Scientifico del Master in Drammaturgia e cinematografia dell’ateneo federiciano.

Prestigioso osservatorio sulla comicità giunto alla sua XX edizione, il Premio Massimo Troisi 2020 quest’anno si svolgerà nell’ultima decade di dicembre con l’obiettivo di valorizzare la figura e l’opera del poliedrico autore, regista ed attore sangiorgese nel ventiseiesimo anno della sua scomparsa. La kermesse darà la possibilità a talenti emergenti di concorrere ad ambiti premi e riconoscimenti con l’obiettivo di consegnare a studenti e studiosi, appassionati e addetti ai lavori, l’immagine inedita di un Troisi vivo e prolifico. 

«Da anni il Master in Drammaturgia e cinematografia – afferma Vincenzo Caputo, membro del Comitato Scientifico del Master – forma esperti di drammaturgia, curatori di testi scenici, autori e critici teatrali. A questo fine, nello stesso tempo, mira il Premio Massimo Troisi con la scelta coraggiosa e meritoria di assegnare ben due borse di studio ad autori emergenti. Valorizzare la scrittura delle giovani generazioni è, quindi, l’obiettivo principale di un Premio, il quale intende riconfermarsi come un importante appuntamento culturale ed artistico per la città».

La sezione “Testi teatrali, sceneggiature cinematografiche e scritture seriali di fiction televisive” prevede, infatti, l’assegnazione di due borse di studio ad “Autori emergenti” e l’assegnazione di un “Premio speciale” della Giuria tecnica, il quale lo scorso anno è stato conferito a Ippolita Di Majo (autrice con Mario Martone della sceneggiatura del Sindaco del Rione Sanità, 2019; di Capri revolution, 2018; del Giovane favoloso, 2014). Le due borse di studio sono riservate a opere inedite o edite nell’ultimo quinquennio, mentre il Premio Speciale della Giuria è riservato, invece, all’autore/autrice che, secondo la giuria tecnica e a suo insindacabile giudizio, si è distinto nel lavoro teatrale, cinematografico e/o televisivo nell’ultimo triennio.

Le opere, che intendono concorrere per i due premi Autore Emergente, dovranno essere inviate, in n. 5 copie, per Posta (farà fede il timbro postale), tramite spedizioniere o corriere, o a mano al Protocollo Generale del Comune di San Giorgio a Cremano – P.zza Carlo di Borbone II, n.10 80046 San Giorgio a Cremano.

Dialoghi su cinema e teatro

 

Si è tenuto il 15 dicembre in modalità telematica il Seminario di Studi Dialoghi su teatro e cinema. Il Seminario rientra tra le attività del Master di II livello in Drammaturgia e cinematografia, il cui bando relativo al nuovo ciclo è in uscita nei prossimi giorni.

Al centro della mattinata due artisti ormai alla ribalta dello scenario teatrale e cinematografico sia nazionale che internazionale. Arturo Muselli, uno dei protagonisti della serie Gomorra nei panni di “Enzo Sangue Blu”, e Adriano Pantaleo, recentemente interprete di Tommasino nel remake di Natale in casa Cupiello di Edoardo De Angelis, dialogheranno con Pasquale Sabbatino e Vincenzo Caputo, membro del comitato scientifico del Master. Sarà l’occasione per aprire una riflessione sulle condizioni del teatro e del cinema in questi difficili tempi pandemici e sulle motivazioni che possono oggi spingere giovani professionisti a lavorare nell’ambito del primo e del secondo.

«Da anni i nostri corsi – dichiara Pasquale Sabbatino, coordinatore del Master – rispondono alla domanda di alta formazione professionale di esperti nei settori della critica teatrale e cinematografica e delle scritture per la scena, in grado di operare nel campo editoriale, televisivo, multimediale, organizzativo, museale, cinetecario. Il Seminario vuole mettere in evidenza le specificità di queste professioni e dare spazio alle ricerche e agli studi nati in seno al ciclo appena concluso».

Sono seguito gli interventi di coloro che hanno conseguito il titolo durante lo scorso ciclo del Master (Luisa Bellotti, Daniela Campana, Francesca Myriam Chiatto, Danila Conte, Alejandro De Marzo, Rosanna Fontanarosa, Rossella Iodici, Emmanuele Paudice, Roberta Verde). Hanno presentato le loro ricerche sul teatro, le quali spaziano dalla filologia alla storia del primo e del secondo Novecento, dai legami tra le forme letteraria (novellistica e drammaturgia) ai rapporti tra teatro e cinema, dalla dimensione didattica (si veda l’intervento di Annalisa Castellitti) alla scrittura della lunga serialità televisiva (si veda il contributo di Bernardina Moriconi). Dialogheranno con loro i docenti del Master Giuseppina Scognamiglio (Università degli Studi di Napoli Federico II), Giulia Tellini (Università degli Studi di Firenze) in un fecondo scambio di idee e riflessioni tra giovani studiosi ed esperti del settore.