News

CONCETTA BARRA AWARDS ISLE of PROCIDA Fifth Edition 7th- 8th September 2018

CONCETTA BARRA AWARDS

ISLE of PROCIDA

Fifth Edition

7th- 8th September 2018

 

PROGRAMME

Saturday, 7th September, 7 p.m.

Piazza dei Martiri

International Roundtable

WOMEN OF THE ITALIAN STAGE AND SCREEN

 

Chair

Massimo Marrelli – University of Naples, Federico II 

Words of Welcome from

Raimondo Ambrosino- Mayor of Procida

Nicola Granito – Councillor for Culture and Major Events, Procida

Teresa Elena Cinquantaquattro – Superintendent for the Archaeological, Artistic and

Natural Heritage of the Metropolitan Area of Naples.

 

Roundtable participants

Peppe Barra

Beatrice Alfonzetti – University of Rome  La Sapienza

Guido Trombetti, Andrea Mazzucchi, Matteo Palumbo, Pasquale Sabbatino – University of Naples Federico II

Pier Mario Vescovo – University of Venice Ca’ Foscari

The evening will close with a concert by the

Isle of Procida Musical Band

Directed by Maestro Francesco Trio

Sunday, 8th September, 6:30 p.m.

Procida Marina

Awards Ceremony

Gaetano Manfredi – Rector of the University of Naples Federico II, will present the ‘Concetta Barra – Isle of Procida Award’ to eight outstanding personalities who have variously distinguished themselves in the field of culture.

The Award Committee, chaired by Massimo Marrelli (University of Naples, Federico II) and composed of Maestro Peppe Barra, Beatrice Alfonzetti (University of Rome La Sapienza), Giulio Baffi (theatre critic), Maurizio de Giovanni  (author), Andrea Mazzucchi, Matteo Palumbo, Pasquale Sabbatino and Guido Trombetti (University of Naples Federico II) and by Pier Mario Vescovo  (University of Venice Ca’ Foscari), has assigned the Concetta Barra Award for 2018 to:

  •          Gigi Proietti (theatrical career)
  •          Marina Confalone (acting)
  •          Enzo Gragnaniello  (music)
  •          Giovanna Marini (traditional folk music)
  •          Silvio Perrella (literature)
  •          Sylvain Bellenger (promotion of cultural heritage)
  •          Paolo Giullerini  (protection of archaeological heritage)
  •          Rocco Barocco (fashion and design)

9:30 p.m.  –  Piazza Marina Grande

Concert – “La Procidana”

with Lalla Esposito (voice), Mario Marone (voice),

Edoardo Puccini (guitar), Marcello Smigliante Gentile (mandolin and mandola)

 

The evening will close with a ‘valediction’ from

Peppe Barra and Enzo Gragnaniello

Le metamorfosi del testo: tradurre e mettere in scena Shakespeare

Riprende la collaborazione tra l’Ateneo federiciano e il NTFI

29 maggio, ore 11.00,

aula DSU 3 – Dipartimento di Studi Umanistici – via Porta di Massa, 1

 

“Le metamorfosi del testo: tradurre e mettere in scena Shakespeare”
Sogno di una notte di mezza estate al Napoli Teatro Festival 2018


approfondimento sulla messa in scena di un’opera teatrale

 

 

Saluti
Arturo De Vivo – Prorettore dell’Università Federico II
Edoardo Massimilla – Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici

 

Intervengono
Ruggero Cappuccio-  direttore artistico del Napoli Teatro Festival Italia
Massimiliano Palmese –  scrittore e traduttore
Luigi Ferrigno – scenografo
Stefano Manferlotti – Università degli Studi di Napoli Federico II
Francesco de Cristofaro – Università degli Studi di Napoli Federico II
Vincenzo Caputo – Università degli Studi di Napoli Federico II

 

Modera
Pasquale Sabbatino coordinatore del

 Master in Drammaturgia e cinematografia

Comunicato stampa

Riprende con il seminario “Le metamorfosi del testo: tradurre e mettere in scena Shakespeare” la pluriennale collaborazione tra il Master in Drammaturgia e Cinematografia, coordinato da Pasquale Sabbatino presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Ateneo federiciano, e il Napoli Teatro Festival Italia, diretto da Ruggero Cappuccio. In occasione dell’incontro, che si terrà martedì 29 maggio 2018 (alle ore 11, presso l’aula DSU 3 della Federico II in via Porta di Massa 1), sarà presentata agli studenti l’undicesima edizione della manifestazione, che vedrà anche quest’anno impegnati gli specializzandi del Master.

I lavori, moderati da Pasquale Sabbatino, saranno aperti dai saluti di Arturo De Vivo (Prorettore dell’Ateno federiciano) ed Edoardo Massimilla, Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici). Interverranno Ruggero Cappuccio, Massimiliano Palmese, scrittore e traduttore, Luigi Ferrigno, scenografo, Stefano Manferlotti, Francesco de Cristofaro e Vincenzo Caputo, docenti dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

La proficua collaborazione tra l’Ateneo federiciano e il Festival, che si inserisce in una dimensione laboratoriale, promuove il coinvolgimento attivo degli studenti negli spettacoli, privilegiando la riflessione critica sulle tematiche riguardanti il testo scenico e il rapporto tra la scena e la scrittura. Gli specializzandi del Master, in qualità di critici teatrali, saranno impegnati nella realizzazione di un “diario di bordo critico”, quale occasione di approfondimento culturale e professionale, ospitato sul sito ufficiale del NTFI in un blog dedicato.

Gli studenti lavoreranno intorno alla scrittura per la scena e alla rappresentazione teatrale, dialogando con autori, registi e attori, per poi interrogarsi sulla funzione della critica. «L’obiettivo primario del Master di formare la nuova generazione di drammaturghi e critici – sottolinea Sabbatino – passa necessariamente attraverso il duplice e dinamico passaggio del teatro senza sipario dentro le aule universitarie e l’auspicabile e stimolante frequentazione delle sale teatrali da parte degli studenti e delle nuove generazioni. Una sfida per costruire nel presente il futuro del teatro e della ricerca».

“F come…”

Si svolgerà al Vomero venerdì 18 maggio 2018 il momento conclusivo della “Giornata leggend…aria. Libri e lettori per le strade di Napoli” che quest’anno ha come titolo “F come…” e si propone di “istigare” alla lettura su varie tematiche che abbiano un’attinenza con questa lettera. Alla giornata parteciperanno gli specializzandi del Master di II livello in Drammaturgia e cinematografia della Federico II, coordinato da Pasquale Sabbatino.

 

Giunta alla IV edizione, la manifestazione, ch’è organizzata dall’“Associazione Culturale Alberto Mario Moriconi”, si è arricchita quest’anno di eventi e di collaborazioni. Dopo l’esordio a febbraio con la “Giornata Bastarda”, organizzata con l’Università  Federico II e incentrata sulle riscritture in fiction televisiva e fumetti della serie dei Bastardi di Pizzofalcone dello scrittore Maurizio de Giovanni, “Leggend…aria” ha avuto un altro momento significativo  nel quartiere di San Giovanni a Teduccio dove, lo scorso 8 maggio, studenti, ma anche  genitori, si sono esibiti in varie performance  prima nei locali del  Nest- Napoli Teatro Est, poi presso la Fondazione Famiglia di Maria.

Il prossimo 18 maggio sarà dunque il momento culminante della Giornata leggend…aria, che prenderà il via alle 15,45 a via Luca Giordano con una tammurriata a cura del gruppo Danze Popolari Rollin di Cosimo Alberti. Ci sarà poi l’avvio inaugurale presso il Teatro Diana con una lettura teatralizzata a cura degli specializzandi del Master in Drammaturgia e Cinematografia. Toccherà quindi agli studenti di ben undici scuole napoletane esibirsi in via Scarlatti, sguinzagliando anche i propri istigatori alla lettura che intratterranno il pubblico di passanti  con reading e performance su varie tematiche inizianti sempre con la lettera F: Fuoco e fiamme, Follia e fobia, Fiaba e favola, Fantascienza, Furbizia e falsità, Fortuna, Flora e fauna, Fantasy e tanto altro. Contemporaneamente a via Alvino nella sezione F come Fumetto ci saranno le postazioni di fumettisti disegnatori e sceneggiatori di graphic novel a illustrare i propri lavori, mentre alcune modelle della Boutique Geda Napoli gireranno per le vie con abiti che richiamano le tematiche in F di questa edizione.

A partire dalle 18,15 a piazza Fuga in collaborazione con la libreria Iocisto si terrà il momento conclusivo con il reading e  la premiazione della migliore performance realizzata dalle scuole. La giuria sarà composta da Claudio Gubitosi, Direttore del Giffoni Fillm Festival, Giuseppe Gaeta (Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli), dal giornalista Stefano De Stefano, dall’attore Francesco Paolantoni.