News

AL VIA IL CONTEST AUDIOVISIVO RACCONTI DI MARE

Promosso dal Master di II livello in Drammaturgia e Cinematografia dell’Università degli Studi di Napoli Federico Il e l’istituto culturale “Il Simposio delle Muse”- Iscrizioni entro il 20 Luglio 2022

L’istituto culturale “Il Simposio delle Muse” nell’ambito del contest “Racconti di mare” organizzato tra le produzioni e i progetti speciali della ventisettesima edizione del Premio “Penisola Sorrentina” promuove, in sinergia con il Master di II livello in Drammaturgia e Cinematografia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, un concorso riservato a cortometraggi ed accendel’attenzione sul fortunato connubio tra cinema e ambiente stimolando la creatività dei partecipanti, invitati alla realizzazione di opere che facciano riferimento al racconto del mare, all’importanza (anche metaforica) dell’acqua, al paesaggio mediterraneo, al dialogo tra le civiltà, al viaggio, alla sostenibilità.

Gli audiovisivi, nell’ambito delle ispirazioni sopra tracciate a titolo esemplificativo, dovranno avere come tema il racconto del mare, con una durata non inferiore ai tre minuti e non superiore ai venti minuti. I video dovranno essere realizzati in formato web.

A valutare i lavori sarà una commissione scientifica composta da docenti esperti del Master di II livello in Drammaturgia e Cinematografia, la quale selezionerà il lavoro che verrà proiettato durante la manifestazione in programma nel mese di settembre e che si aggiudicherà il montepremi in denaro.

Le attività del Simposio delle Muse sono poste sotto il patrocinio del Ministero della Cultura, della Regione Campania, della Città Metropolitana di Napoli e della Fondazione Banco di Napoli.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULLE MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE CLICCA QUÌ

 

Verso il Campania Teatro Festival

Incontro con le specializzande e gli specializzandi del Master per introdurre la XV edizione della Kermesse

Si terrà lunedì 6 giugno alle 15.00 su piattaforma Teams (link: urly.it/3nycr) l’incontro “Verso il Campania Teatro Festival”, durante il quale sarà presentata la quindicesima edizione della kermesse con le specializzande e gli specializzandi del Master in Drammaturgia e Cinematografia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Interverranno Nadia Baldi, Regista e Vicedirettrice Artistica Fondazione Campania dei Festival; Vincenzo Caputo, membro del Consiglio Scientifico del Master di II livello in Drammaturgia e cinematografia e docente di Letteratura italiana; Brunella Fusco, Internazionalizzazione cooperazione culturale e digitalizzazione Fondazione Campania dei Festival.

 

«Il Master – dichiara Vincenzo Caputo – offre agli iscritti l’opportunità di sperimentare sul campo le conoscenze acquisite. Gli specializzandi, in qualità di critici teatrali, collaborano da tempo con il Campania Teatro Festival, pubblicando un “diario di bordo critico” ospitato sul sito ufficiale dell’istituzione culturale (https://campaniateatrofestival.it/). Ciò consente loro di visionare gli spettacoli anche tramite accessi speciali alle prove generali e alle fasi di preparazione. È una sinergia importante che consente appunto di mettere in pratica le conoscenze acquisite durante lezioni e laboratori».

 

«Le sinergie create con le Università della Campania – dichiara Brunella Fusco, Internazionalizzazione cooperazione culturale e digitalizzazione Fondazione Campania dei Festival –

rappresentano uno straordinario e costante laboratorio sulla diffusione del sapere. Mescolando alta formazione e spettacolo dal vivo la Fondazione Campania dei Festival, attraverso diverse progettualità ed in particolare attraverso il Campania Teatro Festival grazie alla direzione artistica di Ruggero Cappuccio, collabora con l’Università Federico II e con i giovani critici in formazione, allievi del Master in Drammaturgia e Cinematografia, accogliendo con favore ed interesse le loro recensioni sul sito Ufficiale».

 

Confermare nel tempo questa tipologia di progetti contribuisce alla formazione di esperti della drammaturgia in grado di operare nel campo dello spettacolo e dell’industria culturale.

 

 

PUBBLICATA LA GRADUATORIA DEGLI AMMESSI AL MASTER 2021/22

Concorso pubblico, per titoli, a numero 50 posti per l’ammissione al corso di Master di II livello in “DRAMMATURGIA E  CINEMATOGRAFIA” afferente al Dipartimento di Studi Umanistici. Anno Accademico 2021/2022

AVVISO DEL 24 MARZO 2022

PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA

Con il presente avviso, affisso mediante pubblicazione informatica all’Albo Ufficiale di Ateneo, nonché divulgato sul sito WEB di Ateneo www.unina.it, si comunica che con DR/2022/1109 del 24/03/2022  sono approvati gli atti relativi al concorso pubblico, per titoli, a numero 50 posti per l’ammissione al corso di Master di II livello in “Drammaturgia e Cinematografia” afferente al Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, indetto per l’a.a. 2021/2022 con decreto rettorale n. 81 del 14 gennaio 2022, la cui graduatoria di merito è di seguito riportata.

 

SCARICA GRADUATORIA

AVVISO DEL 14 MARZO 2022

RINVIO DELLA PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA

Con il presente avviso, affisso mediante pubblicazione informatica all’Albo Ufficiale di Ateneo, nonché divulgato sul sito WEB di Ateneo www.unina.it, si comunica che la graduatoria finale del concorso pubblico indetto per l’a.a. 2021/2022, sarà pubblicata secondo le modalità di cui sopra entro il giorno 22 marzo 2022.

SCARICA AVVISO

21 MARZO: GIORNATA INTERNAZIONALE PER L’ELIMINAZIONE DELLA DISCRIMINAZIONE RAZZIALE

La lingua, la cultura e lo sport come strumenti di integrazione. Alla Federico II, nel complesso monumentale di san Marcellino e Festo, una giornata dedicata agli ambasciatori dell’Inclusione e agli studenti internazionali. Tra gli ospiti l’attrice Pina Di Gennaro, il regista Guido Lombardi e Maradona Jr allenatore della Napoli United.

Si terrà nella chiesa di San Marcellino e Festo, il 21 marzo 2022 alle 10.30una mattinata dedicata al multiculturalismo e all’inclusione come strumenti per riflettere sulla discriminazione razziale. L’iniziativa, promossa dal Centro linguistico della Federico II in collaborazione con il Master in drammaturgia e cinematografia e con il patrocinio del Comune di Napoli, si svolgerà in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale, istituita dall’ONU nel 1966 e fissata ogni anno nel giorno del solstizio di primavera.

I lavori saranno aperti dai saluti di Matteo Lorito, Rettore Università degli Studi di Napoli Federico II, Rita Mastrullo, Prorettrice Università degli Studi di Napoli Federico II, Valeria Costantino, Delegata ai Progetti Erasmus Federico II, Maria Filippone, Vicesindaco di Napoli.

«Conoscere la lingua di un paese – dichiara Pasquale Sabbatino, direttore del Centro Linguistico – è il primo passo per il dialogo interculturale. Per questo come CLA sentiamo forte la responsabilità di prendere parte al dibattito contro la discriminazione razziale. Il nostro Centro vuole promuovere il multiculturalismo come antidoto alla xenofobia dietro la quale si cela spesso la non conoscenza dell’altro e della sua cultura. Abbiamo in programma molte attività che favoriranno l’incontro e lo scambio fra studenti di etnie diverse affinché l’apprendimento della lingua straniera sia anche strumento di arricchimento reciproco».

All’iniziativa del 21 marzo parteciperanno gli studenti stranieri dell’ateneo federiciano che ci accompagneranno all’interno delle loro culture in un viaggio fantastico che passa per le loro tradizioni, per i loro costumi e per le loro passioni. I loro lavori sono stati raccolti in una mostra intitolata “Nel mio paese…”, allestita per l’occasione.

«Le differenze – prosegue il direttore del CLA – non devono essere confini ma ponti per accedere alla conoscenza dell’altro. Durante i nostri corsi di Italiano come seconda lingua, attraverso un questionario, abbiamo chiesto agli studenti gli aspetti più caratteristici della loro cultura, dalla musica al cibo, dall’arte allo sport, dalla cultura alla storia, e ne è venuto fuori un caleidoscopio di colori che ci ha arricchito. Durante l’evento abbiamo previsto vari momenti con la partecipazione dei nostri studenti stranieri affinché possano trasferire a tutti questa ricchezza».

Lo stesso giorno sono attesi esponenti della società civile che con la propria attività o opera intellettuale danno prova quotidianamente del proprio personale impegno per favorire l’inclusione ed eliminare qualunque forma di discriminazione razziale. Anche a loro sarà conferito il titolo di Ambasciatori dell’inclusione. Fra i personaggi insigniti quel giorno ci sarà Pina di Gennaro, che abbiamo di recente rivisto nel ruolo di Melina de L’Amica geniale, e che è invece meno nota al grande pubblico per il suo pluriennale impegno accanto agli immigrati, ai quali sono rivolti i suoi laboratori di teatro. Con Pina Di Gennaro quel giorno anche il regista Guido Lombardi, ex studente Federiciano come l’attrice, che ha vinto Il leone del futuro alla XXVI Mostra del Cinema di Venezia con il corto “Là-bas – Educazione criminale” e il Premio Migrarti 2017 con il film “La recita”, denunciando attraverso la sua arte la necessità di offrire percorsi di inclusione e formazione agli immigrati spesso spinti alla criminalità per una reale mancanza di alternative e di formazione lavorativa. Quella formazione che per esempio offre l’Accademia internazionale di Napoli per le professional arts. Un esempio virtuoso di imprenditoria campana al servizio dell’inclusione.

Infine, nel corso della manifestazione promossa dal Centro Linguistico in collaborazione con il Master in Drammaturgia e cinematografia si parlerà di sport e di calcio in particolare. Il calcio è spesso passato alla cronaca come cornice di episodi di razzismo mentre lo sport, soprattutto quello di squadra, deve unire. Per questo il Centro Linguistico ospiterà il 21 marzo la Napoli United, una squadra di calcio multiculturale ma soprattutto un progetto sociale di Integrazione. La lingua, il teatro, il cinema, lo sport sono elementi fondamentali per combattere il razzismo. Si accendono i riflettori sull’impegno di queste personalità con un titolo simbolico ma dal grande valore umanitario affinché ciò sia da esempio per gli studenti.

Per la Napoli United, oltre ad alcuni degli sportivi, saranno presenti il presidente della squadra Antonio Gargiulo, al quale verrà conferito il titolo di Ambasciatore per aver fondato il progetto dodici anni fa, e Diego Armando Maradona Jr, anche lui insignito ambasciatore per il suo ruolo di allenatore della squadra multiculturale.

All’evento saranno invitati i partecipanti al contest Diversity Ambassador, la call promossa dal Cla per accogliere proposte creative che raccontino attraverso video, foto, illustrazioni e componimenti letterari il tema dell’inclusione. I giovani autori delle opere saranno insigniti quel giorno del ruolo di Ambasciatore dell’inclusione.

La mattinata si conclude con un intervento degli studenti internazionali dell’Ateneo, i quali ciascuno nella propria lingua lanceranno un unico e fortissimo messaggio di pace.

SCARICA PROGRAMMA COMPLETO